Skip to content

SCARICARE NORMA UNI CIG 7129 2001


    Norma italiana Impianti a gas per uso domestico UNI CIG alimentati da rete di distribuzione .. Gli apparecchi di cottura devono sempre scaricare i prodotti della . solo in locali permamentemente ventilati secondo la norma UNI " 32,01 9. 64,66 99,82 1. 15 2. 0,54 3. 1,03 4. 2,27 5. 4,19 6. 8,81 7. 13,26 8. Il nuovo testo della norma UNI "Impianti a gas per uso In dettaglio, le principali novità introdotte nell'edizione della norma UNI sono: -nel caso specifico- oltre a UNI è il CIG Comitato Italiano Gas (Ente. Sconto Soci Effettivi UNI Per saperne di più. (più IVA di legge se applicabile Norma numero: UNI Commissioni Tecniche: [CIG - Post Contatore] . Impianti – UNI o UNI quale norma applicare? Il parere del Clicca qui per scaricare il comunicato del CIG · Clicca qui. La norma UNI-CIG /08 introdotte dalla recente UNI CIG alla tecnica di Rispetto alla UNI , sono introdotte le seguenti modifiche: 3) scaricare direttamente all'esterno (scarico a parete o scarico diretto a tetto) nel nel.

    Nome: norma uni cig 7129 2001
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:29.44 MB

    Campo di applicazione Norme di riferimento Impianti interni Dimensionamento dell'impianto Determinazione della portata di volume

    UNI CIG 7129-1 - Impianto Interno Gas

    Sono esclusi i sistemi di evacuazione dei prodotti della combustione asserviti ad apparecchi a condensazione o affini e ad apparecchi per la ristorazione e ospitalità professionale. La quarta, infine, è dedicata alla messa in servizio degli apparecchi di utilizzazione aventi singola portata termica nominale massima non maggiore di 35 kW, sia degli impianti gas di nuova realizzazione o dopo un intervento di modifica o sostituzione di apparecchio.

    Gli apparecchi a gas devono essere installati ad una distanza di almeno 1,5 m da eventuali contatori, siano essi elettrici o del gas.

    Per la messa in servizio e la manutenzione vedere UNI Riferimenti normativi La presente norma rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni contenute in altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati del testo e sono di seguito elencati.

    UNI 7129:2015: guida al Testo Unico per gli impianti a gas

    Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive modifiche o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte nella presente norma come aggiornamento o revisione.

    Per i riferimenti non datati vale lultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento compresi gli aggiornamenti.

    Termini e definizioni Ai fini della presente norma si applicano i termini e le seguenti definizioni.

    Eventuali termini posti tra parentesi si riferiscono a sinonimi. Definizioni relative al combustibile ed alla pressione condizioni di riferimento: 15 C, ,25 mbar, salvo indicazione diversa.

    Unit di misura mbar. Unit di misura kW. Si distinguono due tipi di potere calorifico: - potere calorifico superiore [Hs]: lacqua prodotta dalla combustione si suppone condensata.

    Unit di misura: mbar. Unit di misura: mbar pressione di prova di tenuta [KTP]: Pressione applicata allinterno della tubazione, durante la prova di tenuta.

    Definizioni relative allimpianto di utilizzazione gas. Tali dispositivi possono essere costituiti da: - una o più aperture comunicanti permanentemente con l esterno, realizzate su pareti perimetrali, serramenti o infissi; - condotti di aerazione.

    Vademecum Impianti a gas uso domestico N. 1 | UNI - Certifico Srl

    Tali dispositivi possono essere costituiti da generiche aperture apribili e comunicanti direttamente con l esterno quali porte, finestre, portefinestre, lucernari, ecc. Non è consentito usare tubi, rubinetti, accessori, ecc. All esterno dell unità immobiliare le tubazioni possono essere installate: interrate in canaletta a vista 45 46 Installazione dell impianto interno: edifici unifamiliari Installazione tubazioni interrate Le tubazioni interrate devono avere sul loro percorso riferimenti esterni in numero sufficiente a consentirne la completa individuazione quali, per esempio targhe da fissare a muro o sul terreno atte ad individuare l asse della tubazione.

    Il collegamento al contatore non richiede l utilizzo di un sistema identificativo.

    Le tubazioni metalliche interrate possono entrare direttamente nel corpo dell edificio, in questo caso il pozzetto è necessario, per sfiatare verso l esterno la guaina di attraversamento della parete perimetrale.

    Il pozzetto non è necessario quando la tubazione con guaina sfiata direttamente all esterno. Locale aerabile: Locale dotato di Locale aerato: Locale dotato di dispositivi dispositivi che consentono l aerazione su necessità.

    I dispositivi possono essere costituiti da aperture apribili e comunicanti direttamente con l esterno porte, finestre, portefinestre, lucernari, ecc. Tali dispositivi possono essere costituiti da una o più aperture comunicanti permanentemente con l esterno, realizzate su pareti perimetrali, serramenti o infissi; condotti di aerazione.

    La posa in opera delle tubazioni del gas nelle parti ad uso comune di un edificio multifamiliare deve essere effettuata nel rispetto delle disposizioni generali valide per gli edifici ad uso unifamiliare, inoltre devono essere rispettate anche le disposizioni illustrate a seguire. La distanza minima tra tubazioni del gas ed altri servizi deve essere non minore di 20cm.

    La NORMA non distingue tra servizi elettrici o altri tipi di servizio, si sottolinea che nei confronti dell elettricità l uso di setti separatori non elimina i possibili rischi, pertanto la convivenza di gas ed elettricità deve essere evitata. L apertura di aerazione alla quota più bassa deve essere provvista di rete tagliafiamma; 66 67 Installazione dell impianto interno: edifici plurifamiliari Installazione in apposito alloggiamento all interno delle parti comuni 1.

    In ogni caso, tra due sportelli la distanza non deve essere maggiore di 12 m. Se qualche parte dell'impianto non è a vista, la prova di tenuta deve precedere la copertura delle tubazioni stesse.