Skip to content

SARABANDA SCARICA


    Seed: Leech: Peso del torrente: Gb. S-Z – DURATA min – Italy. CB01 propone Sarabanda Gratis, racconta che Sarabanda è un programma. Ascolta e Scarica musica MP3 di Sarabanda. COMPILA IL FORM PER SCARICARE IL MAGAZINE. Email*. Nome*. Cognome*. Numero Figli. 0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, Hai già acquistato capi iDO?*. Search this site. Home · (Scarica) Anoressia - Lorenzo Bracco · (Scarica) Brevissima storia di Dio (Scusate se è poco) - Giuseppe A. Amadeo · (Scarica) Dal. SaraBanda Revolution Android APK Download and Install. Indovina il maggior numero di canzoni!!! canzoni da indovinare!!!

    Nome: sarabanda
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file:62.85 Megabytes

    SARABANDA SCARICA

    Concorrente che si è aggiudicato l'Asta musicale Attraverso un indovinello in rima baciata tranne all'inizio della prima edizione, dove era un semplice indizio, e all'inizio della settima edizione, dove l'indovinello era posto sotto forma di enigma , nel quale non poteva comparire nessuna parola del titolo della canzone da indovinare, si poteva dedurre il titolo nascosto di una canzone ascoltando un numero di note a partire da dieci e giocando alternativamente al ribasso del numero di note, fino a quando i concorrenti inizialmente uno nella prima edizione, due nelle successive, tre nelle ultime non passavano la mano, dicendo "passo" o "lascio", oppure al raggiungimento di una sola nota.

    Dopo aver ascoltato le note o la nota il concorrente aveva cinque secondi per dare il titolo. A quel punto, indovinando si acquisiva un punto, ma sbagliando o lasciando scadere il tempo di risposta lo si consegnava agli avversari. La possibilità di passare la mano, qualora non si sapesse la risposta, era preclusa soltanto al concorrente cui veniva letto per primo l'indizio, che doveva quindi cercare comunque d'indovinare.

    Caso particolare furono le prime puntate della prima edizione, nelle quali l'indizio veniva mostrato solo dopo che uno dei due concorrenti si fosse aggiudicato l'Asta. Dopo un numero fisso di indovinelli variabile da quattro a otto a seconda delle edizioni i concorrenti con il miglior punteggio si qualificavano al turno successivo nella versione a quattro o andavano in finale nella versione a tre. Nella prima edizione e per una parte di quella estiva nella versione a due andava in finale chi raggiungeva per primo tre punti.

    Durante la settima edizione, tra novembre e dicembre , per un breve periodo, in seguito alla soppressione dei Sessanta secondi, nella versione a quattro, venivano eliminati due concorrenti, quelli col punteggio più basso, qualificando alla finale gli altri due.

    Durante questo gioco, Papi cantava una delle canzoni proposte, spesso contornato dai ragazzi del coro o dal corpo di ballo nella prima e seconda edizione il testo della canzone che veniva eseguita da Papi, era mandato in sovrimpressione, creando una sorta di karaoke.

    These cookies will be stored in your browser only with your consent. You also have the option to opt-out of these cookies. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience.

    Necessario Sempre attivato Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website. Lo scopo della trasmissione era che una canzone "tirasse" l'altra, cercando di ricreare l'atmosfera di una festa chiassosa cioè una sarabanda, da cui il nome del programma [7]. Qualche mese dopo l'avvio fu aggiunto al logo della trasmissione il sottotitolo il gioco della musica spesso citato dal conduttore durante le puntate, nelle quali i 3 concorrenti si sfidavano nei vari giochi.

    In questa prima edizione, il 27 ottobre esordirono i tre storici coristi fissi della Saraband: Massimo Facchini detto Mapo, Letizia Liberati e Loredana Maiuri quest'ultima già presente in trasmissione sin dall'esordio.

    La sarabanda – Julio Iglesias base karaoke

    Uno dei motivi per cui il programma godeva di un ottimo ascolto era il montepremi, che tra febbraio e marzo fu il più alto mai messo a disposizione da un quiz televisivo [10] oltre a numerosi momenti spettacolari, curiosi o comici che contornavano il momento del quiz vero e proprio come le simpatiche gaffes di Enrico Papi. Venne dunque ideata una scenografia inedita, in pendant con la stagione estiva. Dopo la breve interruzione, la trasmissione riprese incrementando il numero di concorrenti da 3 a 4.

    In queste prime edizioni, alcuni ragazzi del coro erano soliti esibirsi a rotazione cantando e animando una tra le canzoni rievocate dal gioco del Pentagramma.

    Grazie ad ottimi ascolti, con un notevole incremento soprattutto durante il periodo di presenza della Professora, dal 2 aprile , la messa in onda delle puntate ricopriva l'intera settimana, domenica compresa [11]. Nella puntata della domenica, gli ultimi trenta secondi di trasmissione erano dedicati ai momenti più divertenti della settimana appena conclusa. Durante questa edizione, nel febbraio , nasce uno spazio internet della trasmissione all'interno del sito personale di Enrico Papi www.

    Il 15 maggio , nell'ambito della cerimonia del Gran Premio Internazionale dello Spettacolo trasmessa il giorno seguente su Canale 5 , Sarabanda viene premiata con il Telegatto come miglior trasmissione musicale, premio che segna la consacrazione del programma [12]. In questa edizione e per la prima parte della successiva, tra gennaio e maggio e nuovamente tra maggio e dicembre del il montepremi in palio fu al tempo il più alto mai messo a disposizione da una trasmissione televisiva italiana.

    Questo periodo terza e quarta edizione è stato quello di maggior successo del programma, toccando punte di ascolto medie molto elevate. Durante questa stagione, il programma fu sostituito per tre settimane dal 29 ottobre al 17 novembre da Anello debole , un nuovo quiz in versione di prova sempre condotto da Enrico Papi; terminata la sperimentazione fu cancellato per ridare spazio a Sarabanda.

    La parte finale della puntata che vide la sua eliminazione, avvenuta il 6 maggio , fu seguita da 8. Visti gli ascolti molto elevati e per tutelare Canale 5, rete ammiraglia Mediaset, verso la fine dell'edizione, dal 17 maggio si decise inaspettatamente di anticipare l'inizio del programma dalle alle [17] mantenendo invariata la durata di un'ora, tornando al solito orario di inizio dal 22 maggio ma venendo accorciato di 20 minuti nella parte finale, sopprimendo un gioco e facendo scendere i concorrenti da 5 a 4.

    Questa edizione è stata l'ultima tra le più seguite, soprattutto durante il periodo di presenza dell'Uomo Gatto; nella sua ultima puntata, quella del 19 febbraio , dove venne eliminato da Tiramisù, il programma ottenne un ascolto record per le puntate ordinarie, escludendo gli speciali: 5.

    In questo contesto il quiz veniva spesso messo in secondo piano per favorire questi momenti.

    Visti i nuovi exploit di ascolti, Sarabanda fu nuovamente accorciata nella parte finale dal 13 marzo , stavolta di 15 minuti, sopprimendo nuovamente un gioco e tornando a 4 concorrenti.

    Dalla fine di ottobre venne aggiunto un pubblico di spettatori con il quale di tanto in tanto Papi interagiva.

    I concorrenti non erano più accompagnati dai membri del corpo di ballo e avevano una grafica che riassumeva la loro presentazione. Questa stagione vide scendere vertiginosamente il dato degli ascolti, a causa anche del clamoroso successo di Affari tuoi in onda su Rai 1 , condotto da Paolo Bonolis , in costante lotta con Striscia la notizia.

    Gli autori, per arginare il calo dello share, tentarono di rivoluzionare il programma nel febbraio , modificando tutti gli aspetti del gioco. Non c'era più il trio Mapo, Letizia e Loredana, sostituito da quattro ragazze chiamate Bollicine: Simona Buccheri, Valentina Cesetti, Anna Montieri e Mariangela Argentino , detta Mary, attuale cantante e attrice, con queste ultime tre, che solo pochi mesi prima avevano partecipato alla seconda edizione del talent Popstars , mentre il corpo di ballo era stato rimpiazzato da sette ragazze le Notine , che animavano alcuni dei nuovi giochi, i ragazzi del coro andarono a formare il pubblico di spettatori e infine gli autori furono rinominati "garanti".

    Era stato modificato lo studio, la scenografia, la grafica e il logo, fu cambiata anche la sigla, sia graficamente sia musicalmente furono utilizzate prima Hey Ya! Le melodie proposte non erano più in versione MIDI ma erano spezzoni di canzoni originali. In questa nuova versione il gioco fu reso meno rigido rispetto alla precedente, permettendo ai concorrenti di pensare con più calma alla risposta.

    Il numero di concorrenti era stato portato a 7, ognuno dei quali disponeva di un piccolo monitor sulla postazione.

    Il campione non era più posizionato nella postazione più a destra dal punto di vista dello spettatore, ma in una casuale. Il montepremi prendeva forma durante la puntata in base all'andamento dei seguenti giochi: Il gioco delle notine I concorrenti, uno per volta, dovevano scegliere una Notina la quale attraverso gesti poteva dare indicazioni o trarre in inganno , che estraeva da una tasca della minigonna un CD sul quale era raffigurata una cifra alla quale era associata una domanda a carattere musicale oppure un frammento di canzone, chi si prenotava per primo e rispondeva correttamente passava il turno e contribuiva a far crescere il montepremi della cifra corrispondente a quella raffigurata sul CD.

    In caso di risposta errata, il concorrente non poteva più rispondere al quesito, consentendo agli altri di prenotarsi. Tra i sette CD da scegliere vi era uno speciale, denominato "jolly" sul quale vi era il logo del programma invece che la cifra: chi lo trovava passava automaticamente il turno e faceva aumentare il montepremi di 3. L'ultimo concorrente ancora in gara veniva eliminato. Titolo nascosto Bisognava indovinare il titolo di una canzone della quale si conosceva solo il numero delle parole.

    Dopo aver scoperto una parola, Papi offriva una cifra a suo piacere da accumulare al montepremi in caso di individuazione del titolo. Più parole si scoprivano, più la cifra diminuiva. Chi si prenotava e dava il titolo esatto, passava il turno e faceva crescere il montepremi della cifra offerta da Papi, in caso di risposta errata, il concorrente non poteva più tentare di indovinare, consentendo agli altri di prenotarsi.

    Nel caso in cui solo un concorrente avesse avuto diritto a dare il titolo a causa degli errori degli altri concorrenti, ma non si fosse prenotato, Papi avrebbe svelato le restanti parole diminuendo sempre la cifra offerta e consentendo al concorrente rimasto di qualificarsi al gioco successivo.

    Quando rimanevano tre concorrenti due, dal 6 febbraio subentravano le Notine, ognuna affermava qualcosa di vero riguardante il mondo della musica, solo due poi solo una affermavano qualcosa di falso.

    Chi tra i concorrenti ancora in gara individuava l'affermazione falsa e quindi la Notina stonata si qualificava al gioco finale, chi si prenotava quando l'affermazione era vera veniva eliminato. Era possibile che le Notine subentrassero anche se il numero di concorrenti non era stato raggiunto, infatti dopo un certo lasso di tempo e dopo un certo numero di domande scattava una sirena che concludeva la serie di domande.

    Scala musicale Consisteva nell'indovinare il titolo dei frammenti di otto canzoni le prime sette rappresentate graficamente dalle note musicali, mentre l'ottava dal montepremi.

    Il concorrente, nel caso avesse vinto il montepremi, poteva scegliere se raddoppiarlo ascoltando una nona canzone. Nel caso non l'avesse indovinata avrebbe perso l'intera somma vinta il raddoppio non fu mai tentato da nessun concorrente.

    Download Sarabanda torrent ITALIANO

    Erano disponibili inoltre due aiuti per completare la scalata, utilizzabili in caso di errore o di incertezza da parte del concorrente ma fruibili solo dopo aver indovinato le restanti canzoni nella versione a due concorrenti il primo che poteva fruire degli aiuti era quello con meno secondi.

    Inizialmente erano l'opzione venivano fatti risentire cinque secondi della canzone in questione e poi venivano forniti cinque titoli di canzoni o dello stesso autore o molto simili tra loro, di cui solo uno era esatto e il cambio venivano fatti ascoltare sette secondi di un'altra canzone al posto di quella cambiata. Quest'ultimo fu poi rimpiazzato da una seconda opzione dal 6 febbraio. Il tempo disponibile era di 50 secondi, che scorreva all'indietro e si poteva fermare prenotandosi.

    Non era ammesso dire "passo" e riascoltare le canzoni più di una volta. In principio questo gioco coinvolgeva due concorrenti, chi commetteva il primo errore o non sapeva la risposta e aveva esaurito gli aiuti o non sfruttava a dovere un aiuto veniva eliminato e non poteva continuare la scalata lasciando il titolo di campione all'avversario, mentre nel caso entrambi avessero indovinato le otto canzoni il montepremi e il titolo di campione andava a chi aveva più secondi e solo lui poteva tentare il raddoppio.

    I finalisti furono poi ridotti a uno dal 6 febbraio, il quale diventava automaticamente il campione. Nella versione ad un concorrente gli aiuti erano immediatamente fruibili, senza dover quindi aspettare di indovinare tutti i frammenti di canzoni rimanenti. Inoltre, solo nella prima puntata della versione a un concorrente, quando veniva utilizzato l'aiuto l'opzione , il tempo riprendeva a scorrere una volta forniti i cinque titoli, mentre in tutte le restanti puntate, il tempo rimaneva fermo.

    L'unico concorrente a vincere il montepremi in puntate ordinarie di questa nuova versione fu Umberto Mari, che vinse Super Sarabanda - Il torneo dei campioni [ modifica modifica wikitesto ] Il programma fu ripreso poco più di un anno dopo, dal 14 marzo , sotto il nome di Super Sarabanda - Il torneo dei campioni in vista di una serie di puntate speciali con i campioni più significativi della storia del programma [21]. Tornarono anche Mapo e Letizia, ma non Loredana, insieme a tutta la Saraband.

    Tornarono anche la sigla e il logo usati tra il e il , ma con leggere modifiche, dovute al nuovo nome del programma.

    Citazione di Enrico Papi

    La regia fu affidata a Lorenzo Lorenzini. La realizzazione del programma vide una co-partecipazione tra Videotime e Duck On Line s.

    Questa breve versione era strutturata come un torneo diviso in due fasi: la prima, durata 12 puntate, vide affrontarsi quattro campioni a puntata, di cui solo due potevano prendere punti; alla fine di questa prima fase, i sette campioni che avevano totalizzato più punti e un ripescato tra gli esclusi, passavano alla seconda fase. Per vincere il torneo bisognava vincere entrambe le finali, altrimenti nel caso di una finale vinta a testa era necessario lo spareggio. Erano presenti solo due giochi: il gioco dei Terzetti, che coinvolgeva quattro campioni insieme e consisteva nell'indovinare tre motivi posti in sequenza, chi indovinava guadagnava un punto, chi sbagliava dava la possibilità agli altri di prenotarsi e rispondere.

    Lo Spareggione veniva giocato al meglio dei tre motivi vinceva dunque chi ne indovinava per primo due. Il vincitore fu Max, che sconfisse in entrambe le finali la Professora, vincendo i Queste puntate hanno costituito il canto del cigno delle edizioni targate Enrico Papi.

    Sarabanda [ modifica modifica wikitesto ] Dall'8 giugno , dopo oltre quattro anni, il quiz fu riproposto su Canale 5 in orario preserale in sostituzione, per il periodo estivo, di Chi vuol essere milionario? La conduzione fu affidata a Teo Mammucari con la partecipazione di Belén Rodríguez [22]. Della vecchia versione erano rimasti solo il direttore Massimo Idà, la corista Letizia Liberati, la ballerina Valentina Simeone, la costumista Maria Sabato, l'autore Alfredo Morabito ed il produttore esecutivo Lino Tatalo.

    Rimasero il pubblico e la Saraband i cui componenti furono quasi tutti nuovi , il coro non fu richiamato nel cast mentre fu ripristinato il corpo di ballo, seppur con sole quattro ballerine. La prima parte del programma, dalle alle , prendeva il nome di Quasi Sarabanda nella quale si presentavano i concorrenti e si svolgeva il primo gioco.

    Alcune novità rispetto alle edizioni di Papi, oltre alla nuova scenografia, allo studio, il logo e alla grafica dei giochi, furono la presenza di una sorta di gazebo al centro dello studio e una piscina nella quale Belén si tuffava alla fine della puntata. Vengono inoltre coinvolti i telespettatori da casa attraverso una domanda a carattere musicale alla quale si poteva rispondere tramite SMS o telefonata e vincere una piccola somma di denaro sotto forma di shopping card.

    La sigla era la canzone Dai muovi muovi di Sasà Flauto, cantata da Belén Rodríguez e un coro di voci.